LASCIARSI ACCOMPAGNARE

Scritto da Redazione.

Figure Eduvativedi Daniele Santapaola

 

Si tratta di un’attività proposta agli operatori sociali e a quanti lavorano in campo socio-educativo per riflettere sul significato e sul valore del tutoraggio.

 

 

 

 

 

 

 

 

Perché lo facciamo?

Riflettere sul valore del tutoraggio ha lo scopo preciso di mettere in evidenza l’importanza, troppo spesso dimenticata, che risiede nella relazione educativa, in quella relazione che si dovrebbe proporre come obiettivo di guidare i ragazzi ai loro obiettivi rendendoli protagonisti delle loro scelte e, quindi, della loro vita. La figura del tutor è, dunque, una figura di riferimento importante che deve non solo accompagnare il ragazzo a scoprire le proprie potenzialità e i propri talenti, ma deve anche fare memoria delle esperienze che il ragazzo vive, costituendo per lui il mezzo fondamentale per dare un senso alle sensazioni e alle emozioni che hanno abitato, e continuano ad abitare, in lui.

Riscoprire la figura del tutor significa ridare un senso a quel ponte gettato in avanti che ogni figura educativa, e in particolar modo gli operatori sociali, dovrebbe porre tra sé e i ragazzi con i quali entra in contatto. Non bisogna dimenticare che il valore dell’accompagnamento è fondamentale a qualsiasi età, ma in modo particolare nell’adolescenza, nel periodo in cui ciascun ragazzo aspira a dare una forma alla propria personalità e alla propria vita.

 

Che cosa si fa?

L’attività proposta si divide in due parti e per ciascuna di esse viene analizzato un particolare ruolo che il tutor è chiamato a ricoprire nella relazione educativa.

1) Disponete nella stanza, in uno spazio abbastanza ampio, oggetti come un libro, un bagnoschiuma, sale, pepe o altri aromi, una saponetta, dell’incenso etc... oggetti, cioè, che abbiano un odore particolare da poter riconoscere.  Dividete, quindi, i ragazzi a coppie e date a ciascuna coppia una benda. A turno ogni ragazzo, dopo aver bendato il compagno, dovrà guidarlo e fargli annusare i vari oggetti senza che identifichi i vari odori. Al termine dell’attività ciascuno dovrà provare a dire i vari oggetti che gli sono stati fatti annusare.

 

2) Dividete i ragazzi in gruppi e date a ciascuno il testo di una canzone abbastanza conosciuta come l’Inno d’Italia, La canzone del sole, Strada facendo o Domani e chiedete che completino il testo che voi avrete fornito loro a pezzi e con dei buchi nel mezzo. Vince la squadra che riesce a mettere in ordine i pezzi della canzone e a completare correttamente tutti gli spazi.

Date poi agli stessi gruppi alcune parole (max 7) in modo che siano uguali per tutti. Chiedete, quindi, loro di costituire con esse una frase di senso compiuto. Alle parole già date ogni gruppo ne può aggiungere altre.

 

Spiegazione

La prima attività ci ricorda come il tutor debba essere capace di aiutare i ragazzi non solo a far memoria dell’esperienze passate, ma anche a mettere insieme i pezzi della propria storia per poter progettare il proprio futuro. Quest’attività ci ricorda che un tutor deve saper usare sempre e costantemente tutti i sensi che ha a disposizione per analizzare e comprendere le situazioni che gli si presentano di fronte. Deve sapere, cioè, guardare ai ragazzi nella loro globalità, in tutti i loro aspetti.

La seconda, invece, ci invita a pensare che dalle stesse esperienze che i ragazzi vivono nasceranno sensi anche molto diversi tra loro. Il tutor deve lavorare sull’attribuzione di senso che i ragazzi sono chiamati a dare alle esperienze che vivono. Ciascuno, infatti, deve ritrovare un senso che sia adeguato alla propria vita.

 

Daniele Santapaola

EEDUCARE2.2b-29

libri 
 bacheca
siti amici  siti amici1siti amici face
siti amici2siti amici face
siti amici3siti amici face
siti amici4siti amici face
siti amici5siti amici face

EDUcazione.Cultura.Animazione.Relazione.Esperienze

bayanlarankara.net ankaraescortc.net ankaralibayanlar.com samsunescort.asia ankaratcescort.org

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la pagina "Informativa sui cookie".
Chiudendo questo elemento o interagendo con questo sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie di cui fa uso il sito.